Processi di gestione remota

Vediamo sempre le foto della start-up con le lavagne e con le persone sedute attorno a un tavolo, molto luminose e sorridenti. Spazi diafani e capsule di caffè. Sono venuto a vedere negli uffici di una start-up americana di acqua di rubinetto con gas, una sala riunioni con giardino e persino una cabina per foto di cabine.

Abbiamo letto che l’amministratore delegato è accessibile, che tutti possono sedersi e parlare con lui. In una società in cui mi trovavo, mi è stato detto che l’amministratore delegato era quello che mi avrebbe aiutato a creare la rete …

Ma tutto questo accade quando hai già potuto affittare uno spazio e hai condiviso lo spazio. Fino ad allora, l’amministratore delegato ha 2 posti di lavoro, il responsabile del Content Marketing deve raccogliere i bambini dalla scuola e la persona della strategia vive in un altro paese …

O qualcosa di altrettanto pittoresco.

In quei momenti è quando strutturare le cose sono più importanti dal ci sono molti fronti di lavoro che sono decentralizzati squadre che vanno da sole e è facile per loro dedicarsi a lavorare in modi che non corrispondono persone che perdere il filo durante l’estate – le vacanze invernali e poi avere di più aggiornato e soprattutto manca la sensazione di unità. Non è un progetto di tutti perché non vediamo come stanno le cose con gli altri.

 

  • Diverse ore, persone con bambini, persone da epoche diverse
  • Impegni diversi e diversi modi di lavorare

Abbiamo dovuto imparare.

Ecco, alcuni suggerimenti su come stabilire una comunicazione con i team decentralizzati non 10 come in tutti gli annunci . Solo 6 perché fino al 10 dovremmo solo aggiungere un “non alzarti”

Come organizzare squadre di lavoro in lontananza:

    1. Strumenti di lavoro collaborativo
      1. Ci stavamo esercitando con diversi teambox, redmine, basecamph, trello … Alla fine abbiamo tutto per redbooth.
      2. È stato importante stabilire uno di questi strumenti poiché avevamo bisogno di un repository di contenuti, che fosse facile da gestire, che potesse essere praticamente gestito dalla posta con diverse integrazioni con Dropbox o Google Drive.
      3. Questi strumenti hanno anche sistemi di gestione delle informazioni visive. Attraverso Kanvan o lavagna, permettono anche di mostrare ai diversi team come sono i processi, chi è responsabile e quali elementi sono fermi. Strumenti come Trello ti consentono di impostare attività nidificate o “punti cardine” che ti consentono di mostrare quali percentuali sono state apportate e quali elementi sono bloccati.
    2. Sii metodico:
      1. Durante i primi mesi ci concentriamo di più sul fare i compiti e inviarli in tempo. Il problema era che quando volevamo condividere qualcosa o parlare, non era mai il momento migliore. Abbiamo imparato ad avere sempre lo stesso giorno e lo stesso tempo per incontrarci. L’incontro può durare 15 minuti come un punto di situazione o un’ora, ma è importante che siamo tutti insieme per costruire il sentimento di appartenenza.
      2. Questo abbiamo imparato dai processi di sviluppo agile. Nelle riunioni di Scrum. Fondamentalmente è un punto di situazione in cui condividi ciò che è stato fatto dall’ultima volta che hai lavorato e che cosa sarà fatto fino alla prossima volta. Fare incontri rapidi aiuta le persone a essere concisi.
    3. Sii flessibile
      1. Quando hai 3 città, lo stesso giorno e stessa ora è qualcosa che spesso deve essere cambiato. Non è un problema fare questo problema, dal momento che persone come questa possono sentire di avere la libertà e che non è un peso.
      2. Quando si inizia a lavorare in una startup i team avranno una motivazione diversa, a seconda della funzione, equità, i suoi obiettivi e il resto della squadra. D’altra parte il ritorno è molto lontano e il lavoro è molto intenso all’inizio. Sii flessibile con le riunioni, mantieni l’immagine di gioco per quei profili di scarso coinvolgimento e aiuta a motivare tutti.
    4. Punti situazione
      1. I team separati hanno un problema, che spesso non ha visibilità di ciò che accade a livello di prodotto in altre sezioni. Condividere idee e comunicarle è essenziale. Fai sapere alla gente come stanno le cose e quale direzione hanno.
      2. HaSimon Sinek parla nel suo libro “inizia con il perché” o nel TED talk, sull’importanza di comunicare efficacemente i motivi per cui Fanno cose all’avvio. Fare punti di situazione e informare i membri di una startup aiuta a mantenere la sensazione di permanenza.
    5. Micro obiettivi:
      1. Cose quantificabili. È in qualche modo simile alla metodologia Scrum, ma l’obiettivo è che tutti vedano che si stanno facendo progressi.
      2. In un ambiente in cui i primi passi sono prima di portare una grande parte della squadra, gli sviluppi nel quel momento è un fattore più rilevante ed è importante mostrare che non è fermato, che sta procedendo correttamente.
    6. Dai il tuo feedback:
      1. Dire che il bene e il male che una persona fa in una squadra di Startup è fondamentale, poiché gruppi di esperienze diverse spesso si incontrano e gran parte della retribuzione è la consapevolezza che è acquisito.
  • Condividi tutto ciò che impari:

Il processo di assemblaggio di uno starup implica un diverso processo di apprendimento, gestione delle persone, gestione dei processi, risorse … . Quello che impari, impari scrivendo una cultura nella tua startup, la condivisione non porterà via o renderà più forti i tuoi concorrenti, infatti è più probabile che ti aiuti a mostrare ai tuoi compositori che hai di più da offrire o che hanno più da guadagnare se collaborano con te.

Sono solo consigli, situazioni dalle quali abbiamo imparato. Gestire le apparecchiature a distanza ha molti problemi, ma è vero che ogni casa è diversa ei problemi di un’agenzia di marketing online non sono gli stessi problemi che una società più intensiva ha nello sviluppo, ma tutti possiamo imparare da.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *